Perchè questo non è un mondo a parte, ma la vita vera

Il Paese ritrovato, a Monza inaugura il primo villaggio per malati di Alzheimer

Stradine, piazze, giardinetti e negozi. Un piccolo minimarket dove fare acquisti e scambiare qualche chiacchiera alla cassa, un bar, un parrucchiere, una chiesa e tanto verde per colorare la cittadella e riempire il cuore di chi presto abiterà questi spazi.

A Monza è tutto pronto per il taglio del nastro de Il Paese Ritovato, il primo villaggio per persone affette da Alzheimer e demenza senile. Il progetto, sostenuto e realizzato dalla Cooperativa La Meridiana, è finalmente diventato realtà e sabato mattina è in programma l’inaugurazione.

“In poco meno di un anno e due mesi abbiamo costruito Il Paese Ritrovato – ha fatto sapere Roberto Mauri, direttore della Cooperativa La Meridiana – abbiamo superato tutti gli ostacoli e in tempo record siamo riusciti a far sorgere la struttura. Un progetto innovativo, che avrà importanti effetti sia sul piano della cura sia a livello scientifico”. L’obiettivo della struttura, che ospiterà sessantaquattro residenti e cinquantacinque operatori, è quello di accompagnare nel percorso di assistenza i malati in un ambiente accogliente che si presenti come una comunità e in uno spazio che richiama l’organizzazione, i ritmi e gli spazi di un vero e proprio villaggio per contrastare l’isolamento e per consentire agli ospiti di vivere la propria autonomia residua in libertà.

Articolo publicato su Monza Today il 23 febbraio 2018

Continua a leggere QUI

Related posts

Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano "cookies". Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso.